Dispettri

Dispettri

  • €16.50


Giocatori: 2-6
Durata: 20 minuti

 

Descrizione

Gioco da tavolo in italiano
Ogni giocatore è l'inquieto possessore di una casa infestata e deve scacciare tutti i fantasmi che la abitano prima dell'alba. 
Tutti dovranno sbarazzarsi dei fantasmi che hanno nella propria mano e nella propria casa, il più velocemente possibile! Ognuno riceve quattro carte che terrà in mano e un mazzetto di carte che rappresenta la sua casa. Oltre a queste sulla scatola del gioco, opportunamente progettata per accoglierle, c’è il mazzetto da cui attingere: la cripta, il posto per lo scarto e il cimitero, dove materialmente si giocano le carte.
Il giocatore di turno può mettere in gioco un fantasma, scoperto, nel cimitero oppure prendere nella propria mano tutti i fantasmi presenti nel cimitero. Il valore del fantasma messo in gioco deve essere uguale o maggiore del valore del fantasma che si trova in cima al cimitero. I fantasmi sono divisi in tre categorie, riconoscibili dal colore dello sfondo, alcuni sono così terrificanti che è difficile riuscire a giocarci qualche altro fantasma sopra, altri invece sono impavidi e si giocano in ogni caso, infine ci sono alcuni fantasmi che hanno delle proprie regole speciali, come Clonilla che può imitare qualsiasi altro fantasma. Il giocatore di turno può sempre mettere in gioco due, tre o quattro fantasmi uguali per ottenere ulteriori vantaggi.
Ogni partita è divisa in due differenti momenti: prima della mezzanotte i giocatori non possono liberare la propria casa, dopo devono fare il possibile per svuotarla rapidamente. Ogni giocatore che riesce a liberare la propria casa, esce dal gioco. Quello che resta in gioco per ultimo, perde. Si giocano più partite e ogni volta si assegna un segnalino Spavento! al perdente, chi ne ottiene due perde la sfida.
Ci vuole intuito, programmazione e pazienza ma anche una piccola dose di fortuna per riuscire nell’impresa!
All'interno troverete: 1 scatolina che si apre e che funge da plancia di gioco, 62 carte Fantasma, 9 segnalini Paura, un regolamento.